Stefano Taglietti

Stefano Taglietti


Stefano Taglietti (Roma, 1965)

 “Fra i più riconosciuti e affermati, anche a livello internazionale, compositori della generazione di mezzo, eseguito nelle principali istituzioni, è compositore nella cui musica il particolare muoversi dei materiali sonori, anche gestuale ma nel senso del gesto musicale che ha ragione e significato, coniuga la costruzione del pezzo con la puntuale comunicazione dell’idea musicale che va oltre la musica, che riguarda i rapporti culturali, civili, umani di cui è e siamo parte. Una musica sempre fuori dall’adagiamento nell’abituale.[…]”

Luigi Pestalozza-Musica Realtà, Milano Giugno 2008

 

E’ stato allievo di Sylvano Bussotti. Rimane per lui fondamentale l’incontro con Hans Werner Henze.

Negli anni ha costruito un catalogo ricco e diversificato che supera i 150 pezzi con composizioni orchestrali, cameristica per strumento solo, opere di teatro musicale, per coro, includendo le nuove tecnologie digitali e le strumentazioni elettroacustiche.

Ha ricevuto commissioni da: Hans Werner Henze; La Biennale di Venezia 2007-2012; Biennale di Venezia-Sezione Architettura 2008; Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Accademia di Francia- Villa Medici; Rai Nuova Musica-Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI; Gerd Albrecht Deutsche Pavillon – Expò Hannover 2000; Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano; Orchestra Regionale di Roma e del Lazio; Contempoartensemble; Sentieri Selvaggi; Orchestra Sinfonica di Sanremo; Istituzione Sinfonica Abruzzese; New Made Ensemble; Festival delle Nazioni di Città di Castello; Musica/Realtà-Milano.

La sua Musica è stata inoltre eseguita presso: Berlin Philharmonie; Opera di Norimberga; Festival dei Due Mondi di Spoleto; Podewil-Berlin, Città Universitaria di Parigi, Salle Vitali, Teatro La MaMa di New York, Fresno Opera Festival California-U.S.A., Cincinnati University, Festival Strawinsky Krakaw, Ravenna Festival, Società dei Concerti B. Barattelli, Solisti Aquilani, Università del Nevada – Las Vegas e in altri importanti festival internazionali di Musica Contemporanea a Praga, Kiev, Lviv, e stagioni teatrali presso il Teatro Comunale di Bologna, Ravello Festival, Angelica – Bologna e presso numerose altre istituzioni in Europa, Medio Oriente e U.S.A e sud America.

Fra i suoi lavori da citare: Idroscalo Pasolini opera in un atto e sette quadri su libretto e regia di Carlo Pasquini per il doppio quarantennale Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano (committente dell’opera) e dell’assassinio di Pier Paolo Pasolini, eseguita dall’ensemble del Royal Northern College of Music Manchester diretto da Marco Angius; Concerto Triplo per chitarra elettrica, pianoforte, percussioni, violino concertante e orchestra d’archi diretto da Marco Angius, commissionato nel 2017 dai Solisti Aquilani per i 50 anni dalla loro fondazione.

Insegna in vari conservatori dal 1996, vincitore di concorso nel 2000, è titolare della cattedra di Elementi di Composizione per la Didattica della Musica e docente di Composizione presso il Conservatorio Statale di Musica A.F.A.M. “U. Giordano” di Foggia, sezione di Rodi Garganico.

Composte da Stefano Taglietti